Termosigillatura per bag in box e IBC

In CDF crediamo che non tutti i liner vengano creati allo stesso modo. CDF utilizza un’attrezzatura di termosigillatura che monitora accuratamente il calore, il tempo e la pressione di ogni sigillo su ogni liner. Nel caso in cui uno dei parametri di lavorazione scenda al di sotto dell’intervallo specificato, l’attrezzatura si ferma automaticamente, evitando qualsiasi rischio di creare un sigillo difettoso.

Oltre a utilizzare la tecnologia più sofisticata del settore, CDF è estremamente orgogliosa della propria forza lavoro qualificata. Diversi membri del team produttivo di CDF sono certificati Six Sigma Black Belt e, insieme, applicano un programma di qualità che non teme confronti.

CDF utilizza solo le migliori pellicole disponibili per le applicazioni dei clienti. Siamo fermamente convinti che, quando un cliente riempie e spedisce più di 275 galloni di liquido, la qualità del liner non possa essere lasciata al caso. Su questo sei sicuramente d’accordo.

Perché scegliere CDF?

I macchinari per la produzione di sacche di CDF vantano i sistemi di controllo dei processi e raccolta dati più avanzati del settore. Raccogliamo dati ogni secondo, su ogni sacca. I dati sono scaricati e monitorati costantemente. Esaminiamo i dati in dettaglio ogni giorno e ne condividiamo i risultati con i nostri team. Se è presente un problema con un sigillo a caldo o un’altra parte del processo produttivo, possiamo rintracciare la sacca corrispondente. Ogni sacca è codificata per data e tracciabile.

Eseguiamo diversi test qualitativi più volte al giorno, tra cui test idrostatici per la resistenza del sigillo dell’erogatore, test di trazione e allungamento, test di pressione e vibrazione periodica.

Poiché molte applicazioni e molti mercati richiedono rigide barriere all’ossigeno, come il settore dei materiali asettici, CDF esegue test della permeazione di ossigeno mediante attrezzature all’avanguardia di Mocon.

This post is also available in: Inglese Francese Tedesco Spagnolo